Giornata della legalità con gli alunni della Terza C della scuola primaria dell’istituto comprensivo “Perri-Pitagora” al Comando Gruppo Carabinieri di Lamezia · LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Giornata della legalità con gli alunni della Terza C della scuola primaria dell’istituto comprensivo “Perri-Pitagora” al Comando Gruppo Carabinieri di Lamezia

venerdì 9 febbraio 2018

LAMEZIA TERME (CATANZARO) – Gli alunni della Terza C della scuola primaria dell’istituto comprensivo Perri-Pitagora di Lamezia Terme, diretto dalla dirigente Teresa Bevilacqua, hanno partecipato alla “Giornata della legalità” al Comando Gruppo Carabinieri Lamezia Terme, accolti e guidati nelle varie attività dal Ten. Col. Massimo Ribaudo, comandante del Gruppo Carabinieri Lamezia Terme dal Cap. Pietro Tibuzio, comandante della Compagnia Carabinieri, dal Ten. Ivan Carbone comandante del Nucleo Operativo Radiomobile di Lamezia e dal carabiniere Leonardo Cassone, che ha organizzato la visita in caserma. Gli studenti sono stati accompagnati dalle insegnanti Rosetta Saladini e Donatella Saladino.

La giornata è cominciata in aula briefing dove i ragazzi hanno potuto vedere alcuni video e vignette realizzate dal Comando per i più piccoli, sul tema della navigazione in internet e del bullismo, con tutti gli accorgimenti che loro devono tenere ben presenti. Gli studenti si sono poi spostati nella Centrale Operativa dove hanno visto come funziona il 112 pronto intervento: dalla ricezione di una telefonata di emergenza a come viene gestita con l’invio di pattuglie. Hanno anche potuto comunicare loro direttamente con la macchine e le moto di pattuglia nei servizi esterni.

Si è poi passati alla dimostrazione di come si procede all’identificazione di una persona, dalla foto segnaletica, a come si prendono le impronte digitali. Hanno potuto vedere anche una dimostrazione di come si prendono delle impronte digitali su un’autovettura, tutto questo con l’ausilio del maresciallo Carmine Imparato, addetto ai rilievi in servizio al Nucleo Investigativo del Gruppo Carabinieri Lamezia. Si è poi passati alla lezione da parte del Nucleo Artificieri di Catanzaro, con la presenza del maresciallo Paolo Gigliotti, che ha spiegato ciò che fa quotidianamente, facendo poi vedere e toccare con mano ai ragazzi il robot utilizzato nei vari interventi per allarme di pacchi sospetti o bombe confermate.

Terminata la parte teorica, i ragazzi hanno avuto modo di osservare una simulazione di intervento per un pacco sospetto, dal controllo iniziale a distanza con il successivo avvicinamento da parte del robot, per finire poi con far “brillare” il pacco (piccola esplosione vera!!!). Sempre all’esterno si è continuato con la lezione con il gruppo carabinieri cinofili di stanza a Vibo Valentia, che con il cane Sambo hanno spiegato e dimostrato anche loro ciò che quotidianamente è il loro impiego. Felicissimi i ragazzi poichè il pastore tedesco si è fatto accarezzare pazientemente…

E’ stata la volta dei veicoli in uso all’Aliquota Radiomobile, il quale comandante Giuseppe Zito ha illustrato loro le particolarità di auto e moto, ed ha permesso a tutti di poter salire a bordo e vedere come sono all’interno le vetture con tutti i sistemi in dotazione.

Ultima, non per importanza, si è tenuta sempre in aula briefing la lezione con il Reparto Carabinieri Biodiversità di Catanzaro, che hanno fatto vedere un video ai ragazzi su come importante sia il mantenimento del verde nelle aree boschive, come ci si comporta all’interno di esse avendo rispetto di chi le abita, flora e fauna. Hanno anche dedicato diverso tempo a quanto sia importante tenere gli animali, specie quelli di compagnia, in modo corretto, senza causare loro nessun male.

La visita si è conclusa con la consegna da parte dei 3 ufficiali, di alcuni gadget ricordo e del “diploma di carabiniere provetto” a ragazzi e maestre. Quest’ultime hanno ricevuto una targa ricordo della giornata trascorsa al Comando e vario materiale didattico specifico per i ragazzi sui problemi che attanagliano la loro giovane età, quali bullismo, cyberbullismo, navigazione in internet sicura, uso di attrezzature domestiche ed elettrodomestici, come comportarsi in caso di incendio.

Alla fine della giornata, i bambini e i militari dell’Arma hanno potuto gustare un ricchissimo e gustoso buffet realizzato da Raffaella Mascaro, mamma di una bambina che ha preso parte alla visita guidata insieme alla sua classe.

loading...