Massimo Cristiano (CasaPound): “Mio nome estraneo a relazione scioglimento Consiglio, denuncerò chi afferma il falso” · LameziaClick LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Massimo Cristiano (CasaPound): “Mio nome estraneo a relazione scioglimento Consiglio, denuncerò chi afferma il falso”

LAMEZIA TERME (CATANZARO) – Il candidato di Casapound nel collegio uninominale della Camera di Catanzaro, l’ex consigliere comunale di Lamezia Terme Massimo Cristiano, ha dato mandato al proprio legale di fiducia di querelare le testate giornalistiche a livello nazionale e locale per diffamazione a mezzo stampa avendo gli stessi pubblicato, nella giornata odierna, articoli che hanno leso la sua immagine ed onorabilità, riferendosi al medesimo quale soggetto indicato nella relazione prefettizia che ha portato allo scioglimento per mafia del Comune di Lamezia Terme e facendo riferimento ad una denuncia risalente al 1997, per la quale risulta essere stato riabilitato dal Tribunale dei minori di Catanzaro.

“Trattasi di notizie afferenti fatti e circostanze non veritiere, chiaramente lesive della reputazione di Massimo Cristiano. Il casellario giudiziale e il certificato dei carichi pendenti del candidato Cristiano sono negativi. Il decreto del Presidente della Repubblica 24/11/2017 recante lo scioglimento del comune di Lamezia Terme, notificato in data 18/12/2017 e pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, non fa menzione alcuna dell’ex Consigliere Cristiano. È inaccettabile -si legge nella nota – che vengano messe in discussione l’onorabilità e la rispettabilità di un candidato e tali accuse personali e sgradevoli hanno l’unico intento di spostare l’attenzione su piani diversi rispetto a quelli del normale confronto politico”.

Commenta