Acqua non potabile, portata ridotta. Sabato 13 sit in di protesta · LameziaClick LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Acqua non potabile, portata ridotta. Sabato 13 sit in di protesta

LAMEZIA TERME (CATANZARO) – “Si terrà domani pomeriggio alle 17, a piazzetta San Domenico, il sit-in cittadino di protesta per la problematica riguardante la riduzione della portata acqua e la scarsa potabilità.

I cittadini sono invitati a partecipare in massa per sensibilizzare la Lamezia Multiservizi, la Sorical, la Regione Calabria e i commissari prefettizi che guidano il comune di Lamezia Terme, affinché risolvano immediatamente il problema”. Ad annunciarlo è l’ex consigliere comunale Mimmo Gianturco, fra gli organizzatori della manifestazione.

“E’ indetta per domani, sabato 13 gennaio – afferma Gianturco – la manifestazione di protesta per la problematica riguardante la riduzione della portata dell’acqua e la scarsa potabilità. Non si può accettare che nella nostra città, ci siano ancora questi continui disagi. E’ una questione sia di salute, visto la scarsa qualità dell’acqua erogata negli ultimi giorni a Lamezia Terme ma anche una questione di diritto nonché di disagi. Senza acqua corrente, infatti, le famiglie hanno difficoltà anche ad utilizzare i termosifoni nei giorni più freddi, lavatrici ecc”.

“Mentre i politici di professione pensano alle elezioni del 4 marzo, Lamezia torna indietro di 200 anni quando non esisteva la condotta idrica. I lametini sono inoltre privati di un diritto inalienabile. L’acqua è un bene pubblico di prima necessità – ricorda – e non possono pagare sempre e solo i cittadini per le incompetenze di chi amministra i territori. Con questa protesta, vogliamo sensibilizzare la Lamezia Multiservizi, la Sorical, la Regione Calabria e i commissari prefettizi che guidano il comune di Lamezia Terme, affinché risolvano immediatamente il problema”.

“E’ un primo incontro ed è apartitico, aperto a tutti e si terrà in piazzetta San Domenico, su corso Numistrano, alle ore 17:00. La cittadinanza è invitata a partecipare. Chi non ha il coraggio di ribellarsi – conclude Mimmo Gianturco – non ha il diritto di lamentarsi”.

Commenta