La Calabria campionessa di generosità: al McDonald’s di Reggio record di acquisti per le olive all’ascolana solidali · LameziaClick LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

La Calabria campionessa di generosità: al McDonald’s di Reggio record di acquisti per le olive all’ascolana solidali

È il McDonald’s di Reggio Calabria Tangenziale ad aggiudicarsi il podio dei ristoranti più solidali d’Italia grazie all’importante contributo dato a Fondazione per l’Infanzia Ronald McDonald con la vendita delle Olive all’Ascolana Solidali.

L’iniziativa solidale a sostegno Fondazione per l’Infanzia Ronald McDonald, che opera in collaborazione con centri pediatrici italiani di eccellenza per sostenere i bambini e le loro famiglie, ha incontrato la generosità di moltissimi italiani che hanno reso possibile la raccolta di ben 493.000 € in soli due mesi. McDonald’s infatti ha donato a Fondazione 1 € per ogni porzione di olive all’ascolana acquistata negli oltre 560 ristoranti d’Italia.

In questa occasione, i calabresi, ed in particolar modo i reggini, si sono dimostrati i più generosi per spirito di solidarietà.  L’adesione all’iniziativa che ha coinvolto i clienti del McDonald’s di Reggio Calabria Tangenziale, ha fatto registrare, in termini di vendite, la percentuale più alta di crescita rispetto al 2016:  il 229% di confezioni di Olive in più rispetto all’edizione precedente.

“Siamo grati a tutti i nostri clienti per il grande sostegno nei confronti di Fondazione, e in particolar modo a quelli calabresi per il calore con cui hanno accolto le Olive all’Ascolana Solidali” ha commentato Fabio Calabrese, Presidente di Fondazione per l’Infanzia Ronald McDonald. “L’obiettivo che ci eravamo posti al lancio dell’iniziativa era davvero ambizioso, ed è anche grazie alla solidarietà di questa Regione che saremo in grado di garantire accoglienza e maggiori servizi alle famiglie che ospitiamo nelle nostre strutture.”

Si ripete così il successo dell’iniziativa che nel 2016 permise a McDonald’s di raccogliere e donare 470.000 € al comune di Arquata del Tronto per la riqualificazione di aree sportive e ricreative danneggiate dal sisma.

Presente in Italia con 4 Case Ronald – una a Firenze, due a Roma e una a Brescia – e 2 Family Room all’interno degli ospedali di Alessandria e Bologna, la Fondazione opera per aiutare le famiglie a stare vicino ai propri bambini malati, dando ai genitori l’opportunità di trascorrere più tempo con il proprio figlio, interagire con il personale medico e partecipare alle decisioni importanti relative alle cure.

Grazie al sostegno raccolto finora, le Case e le Family Room italiane sono riuscite a ospitare oltre 35.000 bambini e genitori per oltre 160.000 notti in totale, consentendo alle famiglie ospiti un risparmio di oltre 2 milioni di Euro in spese di alloggio. Da uno studio condotto quest’anno dal centro di ricerca ARCO collegato all’Università degli Studi di Firenze con l’obiettivo di misurare l’indice SROI (Social Return on Investments) di Fondazione sui suoi beneficiari e sugli stakeholder è emerso che per l’anno fiscale 2016 la Fondazione per l’Infanzia Ronald McDonald Italia ha generato un ritorno sociale di 3,15€ per ogni euro investito.

Fondazione per l’Infanzia Ronald McDonald Italia

La Fondazione per l’Infanzia Ronald McDonald Italia è un’associazione no profit, nata nel 1974 negli Stati Uniti e nel 1999 in Italia, con l’obiettivo di creare, trovare e sostenere progetti che contribuiscono a migliorare in modo diretto la salute e il benessere dei bambini e delle loro famiglie.

Un bambino gravemente malato deve spesso curarsi lontano dalla sua città. Fondazione Ronald si propone di costruire, acquistare o gestire Case Ronald ubicate nelle adiacenze di strutture ospedaliere e Family Room, situate direttamente all’interno dei reparti pediatrici, per offrire ospitalità e assistenza ai bambini malati e alle loro famiglie durante il periodo di cura o terapia ospedaliera. Fondazione Ronald tiene la famiglia vicina quando la cura è lontana, perché stare insieme migliora il loro benessere. Attraverso i suoi programmi – Casa Ronald e Family Room – non solo consente l’accesso a cure d’eccellenza, ma supporta le famiglie, permette loro di essere attivamente coinvolte nella cura dei propri figli e favorisce l’implementazione del modello di cura Family Centered Care.

Oggi in Italia le Case sono 4: due a Roma, una a Brescia e una a Firenze, cui si aggiungono una Family Room all’interno dell’Ospedale S. Orsola di Bologna e una all’interno dell’Ospedale Infantile Cesare Arrigo di Alessandria. Dal 1999 ad oggi, nel corso della sua attività in Italia, Fondazione ha supportato più di 35.000 bambini e famiglie, offrendo oltre 160.000 pernottamenti.

Commenta

loading...