Eventi festività Catanzaro: tutti i numeri del successo nel centro storico · LameziaClick LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Eventi festività Catanzaro: tutti i numeri del successo nel centro storico

CATANZARO – Circa duemila visitatori alla mostra “Imperatores” al Complesso San Giovanni, oltre settemila studenti prenotati per la Fiera europea del Presepe e “Calabria antica in miniatura” all’ex Stac, 10mila persone al “concertone” di Capodanno, più di diecimila persone trasportate con la funicolare, corso Mazzini affollato per i tanti eventi che hanno animato l’isola pedonale.

Sono questi i numeri che hanno sancito il successo del ricco programma di attività allestito dal 15 dicembre scorso fino al 6 gennaio dall’amministrazione comunale per il periodo delle festività. Cultura, spettacoli e divertimento sono state le tre componenti che hanno conquistato l’attenzione e la partecipazione dei catanzaresi. La scelta di puntare su tante iniziative promosse all’aperto si è rivelata vincente, animando non solo il centro storico, ma anche i quartieri della città, grazie all’impegno sinergico degli Assessorati alle Attività Economiche, alla Cultura e al Turismo e Spettacolo.

Dieci sono state le giornate in cui è stata istituita l’isola pedonale pomeridiana che ha visto affluire nelle vie del centro migliaia di persone. La prima edizione del Week-end al Museo ha riscosso grande successo, mettendo in rete i contenitori culturali della città con un programma di attività volto ad avvicinare specialmente i più giovani. Il concerto di Capodanno ha raggiunto la più ampia fetta di pubblico grazie alla partecipazione di artisti di risonanza nazionale come Le Vibrazioni, che hanno tenuto a Catanzaro la loro prima data ufficiale dopo la recente reunion, il giovane rapper e fenomeno sul web, Gionny Scandal, e il dj Fernando Proce di Rtl 102,5. Particolarmente coinvolgenti sono stati i momenti di intrattenimento offerti da artisti di strada e trampolieri, gli spettacoli di magia e mangiafuoco, i suoni tradizionali calabresi, le sfilate di sbandieratori e militi e le rappresentazioni storiche, il villaggio dei bambini con animazioni e giochi gonfiabili per i più piccoli. E ancora le Gallerie del San Giovanni hanno ospitato mostre, laboratori di artigianato e momenti di degustazione, riscuotendo grande successo di partecipazione anche in occasione della “due giorni” del Presepe vivente allestito in collaborazione con il Comune di Pentone. Nel programma di eventi c’è stato spazio anche per i mercatini di Natale in Galleria Mancuso, per la musica – con cinque concerti nelle principali chiese della città e due eventi speciali al Museo del Rock -, il cinema con l’evento speciale “Tributo a Beniamino Gigli”, il cabaret con Enzo Fischetti da Made in Sud e lo sport con il motoraduno e la passeggiata ludico-motoria del giorno di Santo Stefano. Ha incontrato un’ottima risposta da parte degli utenti, anche la proposta, condivisa con l’Amc, mirata a favorire l’accesso al centro storico nei giorni di festa con la funicolare gratuita nei giorni di isola pedonale e l’attrazione offerta dal “trenino del Natale” su Corso Mazzini.

“Un grande lavoro di squadra – ha commentato il sindaco Abramo, unitamente agli assessori Cardamone, Lobello e Sculco – che ha consentito di contemperare le esigenze di bilancio con l’obiettivo di offrire alla cittadinanza un calendario di eventi mirato a tutte le età e a sostegno del tessuto commerciale del centro storico. I catanzaresi hanno dimostrato di tenere a cuore la propria città e di voler vivere Corso Mazzini, così come Lido e i quartieri, quali spazi di incontro e di aggregazione. Questi risultati confermano che la direzione intrapresa è quella giusta e che anche in futuro la formula scelta si potrà confermare e rafforzare coinvolgendo le associazioni e le forze produttive della città”.

Commenta