A San Pietro Lametino la “giornata ecologica”: gli abitanti ripuliscono dall’immondizia · LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

A San Pietro Lametino la “giornata ecologica”: gli abitanti ripuliscono dall’immondizia

martedì 18 luglio 2017

LAMEZIA TERME (CATANZARO) – Sabato 22 Luglio è stata organizzata dagli abitanti di San Pietro Lametino una cosiddetta “giornata ecologica” per ripulire il paese dall’immondizia e dal sudiciume che dilaga imperante.

“L’iniziativa – recita la nota – è la risposta dei residenti alla totale inerzia delle autorità competenti che costringono il paese a vivere in uno stato di totale abbandono e degrado. L’attivazione del servizio di raccolta differenziata non è stato ancora attuato, la quasi totalità dei cassonetti dei rifiuti è fatiscente: logori e abbruttiti dagli incendi continui che vengono appiccati per eliminare drasticamente quell’immondizia che fa spesso, tutt’intorno, bella mostra di se.

I cittadini hanno paura di vivere una vita normale: vittime di furti continui si sentono oramai privati del sacrosanto diritto di sentire proprio un Paese oramai in balia degli eventi. A ciò si aggiunge la grave pericolosità in cui sono costretti a vivere gli abitanti degli alloggi popolari, tra fogne a cielo aperto e mura pericolanti. Alloggi che andrebbero rasi al suolo, e cittadini Rom che andrebbero integrati, non ghettizzati e lasciati nelle condizioni di delinquere sempre e per sempre. Vadano lorsignori che promettono integrazione a calarsi col muso tra le carte e l’esperienza per capire o scoprire e mettere in atto come si fa l’INTEGRAZIONE.

Il servizio di “Striscia la Notizia” andato recentemente in onda ha ben denunciato la situazione, ma non abbastanza. Occorre immergersi nei problemi, per ben capirli e denunciarli.

Questo non è altro che un piccolo accenno delle problematiche del Paese. Problematiche assai note alle autorità: al sindaco Paolo Mascaro, al vicesindaco Massimo Tavella, al responsabile della Multiservizi.

Contro le loro false promesse si erge alto ma non muto lo sdegno di noi tutti abitanti!”

loading...