Oliverio su incendi: ”Necessario rafforzare prevenzione e repressione” · LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Oliverio su incendi: ”Necessario rafforzare prevenzione e repressione”

venerdì 14 luglio 2017 - 10:33
Print Friendly, PDF & Email

Anche quella odierna è stata un’altra giornata campale sul fronte degli incendi verificatisi in tutta la regione. La sala operativa regionale dell’Unità di crisi istituita dal Presidente Oliverio e coordinata da Calabria Verde, ha ricevuto 241 segnalazioni di incendi, di cui 154 ancora attivi e 87 spenti.
In provincia di Cosenza sono stati fronteggiati 106 incendi, di cui 92 ancora attivi e 14 spenti; in provincia di Crotone sono stati segnalati 21 incendi di cui 9 ancora attivi e 12 spenti; in provincia di Catanzaro gli incendi segnalati sono stati 28, di cui 12 ancora attivi e 16 spenti; in provincia di Vibo Valentia le segnalazioni giunte sono state 42, di cui 11 attivi e 31 spenti; in provincia di Reggio Calabria ci sono state 44 segnalazioni, di cui 30 ancora attivi e 14 spenti.
Su Reggio Calabria hanno operato 12 squadre con l’impiego di 84 persone; idem su Vibo Valentia; in provincia di Catanzaro sono state impiegate undici squadre composte da 7 persone l’una, per un totale di 77 persone; in provincia di Crotone 7 squadre composte da sette persone per un totale di 49; in provincia di Cosenza sono state impiegate 34 squadre composte da 7 persone l’una, con l’impiego, quindi, di 238 persone. In totale sono state impiegate 532 unità.
Il Presidente della Giunta regionale, Mario Oliverio, anche oggi ha seguito personalmente l’evolversi della situazione sui territori ed è stato in continuo e costante contatto con i Prefetti calabresi e, in particolare, con il Prefetto di Cosenza che è stata la provincia più colpita, con la Protezione Civile e con Calabria Verde.
“Lo straordinario numero di incendi verificatisi su tutto il territorio calabrese –ha affermato Oliverio, dopo aver espresso il proprio cordoglio per le due persone morte nel tentativo di spegnere le fiamme- è stato fronteggiato grazie al coordinamento che abbiamo istituito nei giorni scorsi e alla straordinaria sinergia stabilita con i comuni, i sindaci, il volontariato. Ringrazio, a tal proposito, il capo del Dipartimento nazionale della Protezione Civile, Fabrizio Curcio, che ha reso disponibili mezzi antincendio aggiuntivi a quelli regionali che sono stati permanentemente in azione, gli uomini di Calabria Verde, della Protezione civile, il Comando regionale dei vigili del fuoco, i volontari che in queste ore si sono prodigati nelle azioni di spegnimento e di soccorso, i militari e gli uomini delle forze dell’ordine per il grande contributo di collaborazione fornito in questa difficile circostanza. Dopo quanto è accaduto si impone, ora, una seria riflessione circa un maggiore rigore da attuare sia nell’opera di repressione che di prevenzione. Una cosa è chiara: è necessario un forte potenziamento dell’azione di spegnimento e di contrasto che preveda l’impiego adeguato di uomini e mezzi sia per via aerea che sui territori”.
“Nei prossimi giorni –ha concluso Oliverio- faremo il punto sui passi da compiere e assumeremo tutte le iniziative per dotare anche la nostra regione di un servizio antincendi regionale adeguato alle emergenze spesso causate da criminali senza scrupoli ma anche da un clima sempre più torrido e dal progressivo abbandono dell’uomo delle nostre aree interne”.
La sala operativa regionale di Calabria Verde, che ha rafforzato la propria attività di allerta e di vigilanza, rimarrà operativa H24 per tutti i giorni della settimana con il numero verde 800496496 ed il personale della Protezione Civile è mobilitato per eventuali interventi di soccorso alle persone.
L’unità di crisi è stata aggiornata a domani mattina per una verifica della situazione e lo svolgimento delle attività di monitoraggio.

loading...