“Inclusione finanziaria per un’economia sostenibile in Calabria”, incontro il 12 luglio a Lamezia · LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

“Inclusione finanziaria per un’economia sostenibile in Calabria”, incontro il 12 luglio a Lamezia

lunedì 10 luglio 2017

LAMEZIA TERME (CATANZARO) – Mercoledì 12 luglio alle ore 11,30 Banca Etica presenta a Lamezia Terme – Sala Sintonia – Via Reillo 5 “Una ricerca sull’ esclusione finanziaria” che vede la Calabria tra le regioni più colpite, con ben 3 province tra le 10 italiane con il più alto livello di esclusione creditizia.
Interverranno:
• Don Giacomo Panizza, sacerdote bresciano fondatore “Comunità Progetto Sud”
• Marina Galati, direttrice della “Comunità Progetto Sud”
• Alessandro Messina, direttore generale di Banca Etica
• Antonio Viscomi, vicepresidente della Regione Calabria.
L’incontro sarà moderato da Michele Gravina, responsabile di Banca Etica per il Mezzogiorno
“Durante la visita incontreremo i soci e i clienti di Banca Etica nel territorio lametino e calabrese; visiteremo il comune di Soveria Mannelli, piccola realtà in cui Banca Etica ha investito finanziando imprese che coniugano tradizione e innovazione: dalla Rubbettino Editore, che fa cultura e salvaguardia dell’occupazione ed è diventata uno dei maggiori editori italiani di saggistica; la Sirianni, che produce arredi per scuole e comunità che vengono esportati in tutto il mondo; il Lanificio Leo che è la più antica azienda tessile calabrese ed è anche uno dei casi più significativi di azienda-museo. L’incontro con le istituzioni locali e il vicepresidente della Regione Calabria servirà a confermare, rilanciandolo, l’impegno di Banca Etica per il sostegno sempre maggiore allo sviluppo dell’economia civile in Calabria e per la promozione di inclusione finanziaria delle comunità” spiega il direttore generale di Banca Etica, Alessandro Messina.

Durante la conferenza stampa del 12 luglio, lo stesso Messina illustrerà i risultati di una ricerca curata da Banca Etica sull’esclusione finanziaria in Italia da cui emerge che proprio in Calabria si registrano alcuni dei territori con la maggiore esclusione. Obiettivo dell’incontro è anche quello di individuare con le organizzazioni della società civile strumenti per favorire l’inclusione finanziaria come catalizzatore dello sviluppo sostenibile nella Regione.
La ricerca è disponibile qui: http://www.bancaetica.it/blog/lesclusione-finanziaria-italia-uno-studio-banca-etica

Banca Etica è radicata in Calabria sin dalla sua nascita nel 1999 e da quasi 12 anni sono attive nella Regione due “banchiere ambulanti”, gestori delle relazioni sul territorio: Maria Antonietta Mazzei, consulente finanziaria per le province di Catanzaro, Cosenza e Crotone, c/o Ass. Progetto Sud, Via dei Bizantini 97, Lamezia Terme, CZ, 88046; Simona Spagna, consulente finanziaria per le province di Reggio Calabria e Vibo Valentia, c/o Centro servizi l’Acquario, Via Ciccarello 77, RC, 89132
Oggi Banca Etica conta in Calabria:
• oltre 500 soci e socie,
• 10.000.000 € di raccolta di risparmio,
• 16.000.000 € di impieghi a famiglie e imprese.
Dati che confermano, anche per la Calabria, l’unicità nel panorama bancario italiano di Banca Etica, che presta al Sud più di quanto raccoglie, in coerenza con la propria missione di finanza inclusiva, che non può prescindere da un’azione “redistributiva” degli intermediari creditizi.

loading...