Il Riccio di Gerardo Sacco per celebrare l’impresa del Fc Crotone · LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Il Riccio di Gerardo Sacco per celebrare l’impresa del Fc Crotone

giovedì 1 giugno 2017 - 14:13
Print Friendly, PDF & Email

CROTONE – La creazione del maestro orafo è stata consegnata al direttore generale Raffaele Vrenna; è un otre beneaugurante richiamato nel gioiello portafortuna appositamente realizzato in occasione della storica promozione dello scorso anno.

Un gesto che si ripete, per celebrare un’impresa sportiva e anche per un pizzico di scaramanzia. Così com’era accaduto lo scorso anno, quando Gerardo Sacco aveva creato appositamente per lo staff societario e per i giocatori neopromossi in Serie A una serie unica e personalizzata richiamata al Riccio portafortuna, anche quest’anno la Gerardo Sacco ha voluto celebrare la nuova impresa del Crotone con la consegna di un Riccio alla società rossoblu.
La consegna è avvenuta nel corso della cerimonia con cui il Comune di Crotone ha ringraziato pubblicamente la società e consegnato la Menzione speciale all’allenatore rossoblu Davide Nicola. Il Riccio è stato consegnato al giovane direttore generale Raffaele Vrenna, ed andrà ad affiancare le creazioni esclusive realizzate dal maestro orafo per il Crotone calcio. Per l’occasione Sacco ha voluto ribadire i suoi auguri e complimenti alla squadra ed alla società. “Ci sono gioielli – ha detto – che restano nel cuore di tutti per sempre, che rendono speciale la vita e valorizzano un territorio e le sue genti. Tra questi ci sono le gesta del Crotone, che stanno dando lustro e onore alla città, e celebrando il senso più puro dello sport”.
Il Riccio è ispirato alla tradizione ceramica di Seminara, per la quale è un portafortuna. Proprio come il gioiello che lo ripropone, ispirato anche agli aryballoi, piccoli vasi contenenti oli profumati e unguenti che gli atleti dell’antica Grecia usavano legare al polso. Gli oli servivano per conferire lucentezza alla muscolatura e rendere il corpo scivoloso aumentando la difficoltà nelle competizioni di lotta corpo a corpo.

A ribadire la vicinanza della Gerardo Sacco allo sport e ai valori che incarna c’è anche la realizzazione dei premi per “La partita del sole”, che si è svolta nei giorni scorsi nello stadio San Paolo di Napoli per iniziativa dell’associazione “Calciatori attori otaliani onlus”. In campo sono scese tre squadre: attori, cantanti e calciatori Napoli; attori, cantanti, calciatori resto d’Italia; rappresentativa italiana dei magistrati. Un evento sportivo dedicato soprattutto ai giovani, per promuovere i temi dello sport, del fair play e della legalità, per una convivenza civile tra la gente e una migliore integrazione tra persone di diversa cultura e nazionalità.

loading...