Lameziaeuropa, riunito il CDA e formato il bilancio 2016. La società ritorna in utile · LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Lameziaeuropa, riunito il CDA e formato il bilancio 2016. La società ritorna in utile

mercoledì 5 aprile 2017

LAMEZIA TERME (CATANZARO) – Presieduto da Carmelo Salvino si è riunito, alla presenza del Sindaco di Lamezia Terme Paolo Mascaro, il Consiglio di Amministrazione della società Lameziaeuropa spa per la formazione del progetto di Bilancio al 31.12.2016 e per una informativa sull’operazione di riacquisizione delle aree ex Biofata e sullo studio di fattibilità del Porto Turistico e del Progetto Waterfront Lamezia. Hanno partecipato ai lavori del cda il vicepresidente Geltrude Maione, i consiglieri Daniele Ciranni e Francesco Ruberto, il presidente del Collegio Sindacale Mario Antonini ed i sindaci effettivi Gregorio Tassoni ed Alberto Gigliotti.

Dopo gli anni di profonda crisi vissuti a partire dal 2009, che hanno inciso in maniera negativa sui vari bilanci societari, a partire dalla seconda metà del 2016 si sono registrati i primi timidi segnali di ripresa dell’economia anche a livello locale. Ciò ha iniziato a determinare nelle imprese una rivalutazione della propensione a nuovi investimenti produttivi con conseguente richiesta di localizzazione alla data odierna nell’area industriale di Lamezia Terme su 5 lotti per complessivi mq 30.541 e nell’area PIP Rotoli, oggetto nel gennaio 2016 della permuta con il Comune di Lamezia Terme, su 11 lotti per complessivi 27.208 mq.

Nel corso del 2016 si sono pertanto registrati ricavi per vendite per euro 462.798 rispetto ai 257.290 del 2015. Nel 2016 il totale del valore della produzione è stato pari ad euro 874.170 rispetto ai 635.678 del 2015. Sulla base di questo nuovo trend positivo la società ha conseguito nel 2016 un’utile di esercizio, al netto delle imposte, pari a euro 39.999 rispetto alla perdita di esercizio pari ad euro 136.987 registrata nel 2015.

Un risultato importante per la società raggiunto in occasione del ventennale della sua costituzione, avvenuta il 17 Marzo 1997, e dopo anni di perdite legati alla crisi economica. Era questo uno degli obiettivi programmatici da raggiungere evidenziati dall’attuale Consiglio di Amministrazione all’atto del suo insediamento il 15 febbraio 2016.

“Vi è oggi la possibilità concreta – hanno detto il presidente della Lameziaeuropa spa Carmelo Salvino ed il Sindaco di Lamezia Terme Paolo Mascaro – che, nel corso del 2017, si possa attuare positivamente, in piena condivisione con il Comune di Lamezia Terme, la Regione Calabria e gli altri Azionisti di riferimento della società, il processo di rilancio complessivo dell’area industriale di Lamezia Terme quale Polo di Sviluppo ed Attrazione regionale in più settori, turistico, logistico, servizi ambientali, anche attraverso l’utilizzo mirato dei Fondi previsti dal POR Calabria 2014 – 2020, della Legge 181/89, dei Contratti di Sviluppo, e dei Fondi Interregionali Diretti Europei e la piena realizzazione delle importanti opportunità offerte dal Patto per la Calabria, sottoscritto nei mesi scorsi tra il Governo e la Regione Calabria. In tale ottica anche le attività ed i progetti messi in campo dalla società possono contribuire in maniera coerente ed efficace a creare nuove opportunità occupazionali ed a promuovere la crescita del territorio lametino e dell’area centrale della Calabria”.

Nella Relazione del Consiglio di Amministrazione sulla Gestione al bilancio chiuso al 31 dicembre 2016 – illustrata dal dirigente della società Tullio Rispoli – sono state sintetizzate le attività portate avanti fino al 31 marzo 2017 dalla società, in stretta sinergia con il Comune di Lamezia Terme, riguardanti in particolare l’azione di rilancio produttivo dell’area ex Sir e dell’area PIP Rotoli, lo studio di fattibilità tecnica e di sostenibilità ambientale e finanziaria del porto turistico nell’ambito del progetto Waterfront Lamezia in fase di avanzata realizzazione, l’utilizzazione sul territorio lametino della Legge 181/89 per le aree di crisi industriale non complessa, l’avvio, entro il 2017, dei lavori di realizzazione del Centro Servizi per le Imprese e di Agriexpo’ a valere sui 3,1 mln dei Patti Territoriali, gli sviluppi delle attività del distretto Matelios, i progetti Iscalà ed Hermes in fase di ripresentazione, l’adesione al Piano Locale del Lavoro del Lametino promosso dalla Regione.

L’Assemblea degli Azionisti per l’approvazione del Bilancio 2016 è stata convocata per il prossimo 27 aprile in prima convocazione e per il 10 maggio 2017 in seconda convocazione.

loading...