Studenti “Einaudi” donano dolci a pazienti reparto oncologia “Giovanni Paolo II” · LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Studenti “Einaudi” donano dolci a pazienti reparto oncologia “Giovanni Paolo II”

giovedì 5 gennaio 2017 - 17:48
Print Friendly, PDF & Email

imageLAMEZIA TERME (CATANZARO) – Una delegazione degli studenti dell’Istituto Ipssar “Luigi Einaudi” di Lamezia Terme si è recata nel reparto di Oncologia dell’Ospedale “Giovanni Paolo II”, diretto dal dott. Ettore Greco, per donare alcuni dolci preparati dagli stessi studenti della scuola. Un bellissimo gesto, nato dalla volontà dei ragazzi di rendersi utili e alleviare, in qualche modo, le sofferenze dei degenti che si recano giornalmente nel reparto oncologico. Una decisione maturata al termine di un incontro, che si è tenuto nelle scorse settimana a scuola, insieme al primario del reparto, il dott. Ettore Greco, che era stato invitato ad affrontare insieme ai ragazzi il tema della prevenzione sui tumori.

Da qui la decisione degli studenti del quarto e quinto anno dell’Istituto “Einaudi”, guidato dalla dirigente scolastica Rosanna Costantino, di recarsi nel reparto, accompagnati dal professore Pietro Notaro, docente di cucina, e dal professore Mariano Manduca docente sala ristorante e bar. Un gesto che è stato accolto con grande sorprese e gratitudine dai degenti.
“La città di Lamezia è molto attenta e sensibile al tema della prevenzione dei tumori – ha affermato il direttore dell’unità operativa di Oncologia Ettore Greco – anche la scuola è molto attenta alle problematiche sulla prevenzione dei tumori, gli studenti dell’Einaudi mi hanno posto molte domande su come prevenire e combattere queste patologie. I docenti sono stati molto bravi a preparare gli studenti all’incontro. Ho spiegato loro come la prevenzione dei tumori non può essere scevra dalla condizione ambientale e dalla corretta alimentazione. Una sana alimentazione, associata a uno stile di vita attivo, rappresentano degli strumenti validi per la prevenzione, la gestione e il trattamento di molte malattie. Un regime dietetico adeguato ed equilibrato non solo garantisce un apporto di nutrienti ottimale, in grado di soddisfare i fabbisogni dell’organismo, ma permette anche di ricevere sostanze che svolgono un ruolo protettivo e preventivo nei confronti di determinate condizioni patologiche”.
L’incidenza del cancro è in forte aumento in tutti i paesi del mondo, compresi i paesi del terzo mondo, e questo trend non può essere messo in relazione esclusivamente con l’invecchiamento progressivo delle popolazioni residenti e con la riduzione dell’incidenza di terribili “competitors”, come le pandemie e più in generale le malattie infettive. Esiste infatti una stretta associazione tra l’inquinamento ambientale, gli stili di vita e l’incidenza di certe neoplasie. La prevenzione primaria è un’arma potenzialmente vincente.
Soddisfazione per l’iniziativa è stata espressa dal direttore generale dell’Asp di Catanzaro, dott. Giuseppe Perri, che ha evidenziato come la società civile sia molto attenta e vicina alla realtà sanitaria lametina.

loading...