Vibo, uno studente chiede un selfie con Oliviero Toscani: “No, potresti essere un mafioso” · LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Vibo, uno studente chiede un selfie con Oliviero Toscani: “No, potresti essere un mafioso”

venerdì 21 ottobre 2016

Olivierio ToscaniVIBO VALENTIA – “Sei un potenziale mafioso, quindi niente foto”. Vittorio Sibiriu, giovane studente vibonese del quinto anno del liceo scientifico “Giuseppe Berto” quasi non credeva alle sue orecchie. Quelle parole lo hanno ferito quasi più di una lama. E a pronunciarle sarebbe stato proprio l’ospite d’onore ad una delle manifestazioni artisticamente più interessanti degli ultimi anni: il noto fotografo Oliviero Toscani.

Un siparietto andato in scena davanti a decine di persone alla mostra “Razza Umana” inaugurata ieri sera e in corso di svolgimento presso la sede della Camera di commercio. Un evento culturale che ha attratto l’interesse non solo di studiosi ma anche di tanti giovani appassionati alla cultura in ogni sua forma e sfumatura. E tra questi ultimi c’era anche Vittorio che che aveva chiesto di poter scattare una foto con l’artista ricevendo un secco “no” con quella motivazione.

“Volevo avere il piacere di fare una foto insieme in modo da poter conservare uno scatto con il celebre “maestro del clic” e invece la sua risposta è stata deludente: “No”, secco e deciso seguito da affermazioni sul mio presunto status sociale. Ha giustificato il no additandomi come un potenziale “mafioso” affermando che sarei benissimo potuto esserlo poiché, a suo dire, “anche Matteo Messina Denaro non ha la faccia da mafioso eppure lo è”. Io deluso e più che altro offeso e amareggiato dal tenore delle sue affermazioni mi sono allontanato per tornare a casa. Vorrei ricordare al Signor Toscani che la principale qualità di un artista dovrebbe essere l’umiltà cosa che a quanto pare non rientra tra i termini del suo vocabolario. E, per concludere, vorrei dire che l’unica cosa che il suo atteggiamento provoca in me è sdegno». (Quotidianodelsud)

loading...