Paolo Nicolazzo è il nuovo Segretario del Comitato Unpli Calabria · LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Paolo Nicolazzo è il nuovo Segretario del Comitato Unpli Calabria

domenica 10 luglio 2016 - 18:47
Print Friendly, PDF & Email

imagePLATANIA (CATANZARO) – E’ l’arch. Paolo Nicolazzo, già Responsabile dell’ufficio di segreteria regionale e Presidente della Pro Loco di Platania, il neo eletto Segretario del Comitato Unpli Calabria. “Sono onorato di essere stato eletto Segretario, ha dichiarato a caldo l’arch. Paolo Nicolazzo, ringrazio di cuore tutti i Consiglieri e il Presidente per la stima e la fiducia accordatami. Un grazie per il lavoro svolto al Segretario uscente Soccorso Capomolla per il proficuo lavoro svolto e a quanti si sono prodigati in questi anni. A tutti gli Organismi e alle Pro Loco rivolgo l’augurio di buon lavoro certo di poter contare sulla collaborazione di tutti. In questi anni le Pro Loco hanno saputo ritagliarsi quello spazio che meritano e che ora è all’unanimità riconosciuto. Sicuramente c’è ancora tanto da fare e paradossalmente la crisi economica ha permesso alle Pro Loco di diventare sempre più importanti. Nel prossimo futuro dove finalmente la Regione riconoscerà con apposita normativa il ruolo delle Pro Loco, le stesse saranno pronte a raccogliere quello che hanno sempre seminato.

Il compito primario dell’Unpli Calabria sarà quello di favorire un dialogo con tutte le Istituzioni, in primis la Regione Calabria, affinché si torni finalmente a discutere di turismo come volàno di sviluppo per il nostro territorio. Allo stato attuale le Pro Loco sono gli unici presìdi attivi sul territorio, in grado di promuovere politiche turistiche di qualità, in grado, altresì, di richiamare visitatori e di stimolare l’economia dei piccoli borghi della nostra regione. E’ necessario che le Pro Loco tornino a svolgere un ruolo centrale nello sviluppo delle politiche turistiche regionali, anche in collaborazione con le Amministrazioni Comunali che non devono però pretendere di “colorare” le Pro Loco ma instaurare con esse una proficua collaborazione. Possediamo la fortuna di poter realizzare un altro tipo di turismo, quello “emozionale” che non pensa ai grandi numeri ma a far vivere al visitatore, al turista esperienze indimenticabili, senza trascurare il valore aggiunto che l’attaccamento ai luoghi dei soci porta ad ogni realtà locale. Per fare ciò occorrono professionalità, competenza e dedizione perché non è possibile parlare, tantomeno pensare ai territori e al turismo, prescindendo dalle Pro Loco che si muovono a favore del territorio, non sporadicamente ma tutti i giorni, con un lavoro spesso silenzioso ma importante per la conservazione delle tradizioni, della cultura, e dei luoghi.

loading...