“Se non possiamo cambiare quello che è stato, possiamo cambiare quello che sarà”, il 24 maggio per ricordare i netturbini Cristiano e Tramonte · LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

“Se non possiamo cambiare quello che è stato, possiamo cambiare quello che sarà”, il 24 maggio per ricordare i netturbini Cristiano e Tramonte

sabato 14 maggio 2016 - 14:24
Print Friendly, PDF & Email

imageLAMEZIA TERME (CATANZARO) – Pasquale Cristiano e Francesco Tramonte, netturbini in servizio per il comune di Lamezia Terme, furono uccisi da mano mafiosa rimasta ignota il 24 maggio del 1991. Morirono senza sapere perchè, vittime casuali e sacrificali di una guerra per gli appalti, caduti all’alba durante il proprio turno di lavoro.

Libera Catanzaro è a loro intitolata. Il 24 maggio del 2016 ricorrono i venticinque anni dell’omicidio.

È stato  deciso di ricordarli nell’ora e nel luogo della loro morte, in località Miraglia, alle cinque del mattino.

Sarà una levataccia, ma sarà anche il segno tangibile della nostra volontà di ricordare e di cambiare le cose.

Il 24 maggio, più che in ogni altra occasione, sarà importante esserci.

Prepariamoci a ricordare il loro sacrificio… ALZIAMOCI ALL’ALBA!

loading...