Elettore della sez.46 di Acquadauzano scrive lettera aperta al sindaco · LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Elettore della sez.46 di Acquadauzano scrive lettera aperta al sindaco

sabato 16 aprile 2016

imageLAMEZIA TERME (CATANZARO) – “Sono Pasqualino Virginio Mastroianni e non le scrivo certo da ex consigliere comunale ma da cittadino elettore della sezione 46, Acquadauzano, per dare voce all’indignazione, all’amarezza, e alla delusione della quasi totalità dei cittadini elettori delle zone periferiche e montane, che a due giorni dal referendum apprendono che non voteranno più nelle sezioni dove lo hanno sempre fatto ma, a chilometri di distanza, ovvero, nelle nuove sedi ubicate nelle scuole Fiorentino e Borrello.


Nonostante quel, doveroso quanto inutile, servizio navetta che avete pensato di istituire, spero, Lei signor Sindaco abbia la consapevolezza del fatto che in queste sezioni, saranno pochissimi i cittadini che andranno ad esercitare il loro diritto di voto, facendo così contenti coloro che stanno cercando in tutti i modi di boicottare questo referendum, a cominciare dal presidente del consiglio Renzi e finendo all’ex presidente della Repubblica Napolitano che vuole chiudere la sua, non certo gloriosa e degna di vanto, carriera politica invitando i cittadini a non andare a votare e a cui Lei, con questa inopportuna decisione, sta facendo, probabilmente o almeno spero, suo malgrado, da “Longa Manus”. Lei, signor Sindaco, si è assunto una grave responsabilità politica, poiché in questo modo la maggior parte dei cittadini, soprattutto anziani e non autosufficienti non eserciteranno il loro diritto di voto e di questo si renderà conto domenica con i dati in mano, quando ormai il danno è stato fatto e penso sia irreparabile. Bisogna, però, fare in modo che dalla prossima tornata elettorale i seggi tornino nella loro sede originaria, altrimenti, signor Sindaco, non ci ha detto il vero quando, in campagna elettorale, ha parlato di una grande attenzione per le frazioni periferiche e montane. Se non si è in grado di apportare dei sensibili miglioramenti al tenore di vita dei cittadini, almeno non venga tolto l’esistente. Qualora doveste portare a vostra scusante le solite difficoltà economiche per dei lavori che andrebbero seguiti, Le voglio dire fin da ora che, almeno per quanto riguarda l’edificio scolastico di Acquadauzano, sede della sezione elettorale 46, l’associazione socio-culturale “Senza Confini” che mi onoro di presiedere è disponibile, in modo del tutto gratuito, ad eseguire i lavori di manutenzione che si richiedono. Spero che subito dopo il referendum di domenica venga attuato quanto i cittadini chiedono altrimenti, signor sindaco, affigga un manifesto in città con la scritta: ‘U cane muzzica sempre aru strazzatu”, ma questo in campagna elettorale non ce lo aveva detto!”

Pasqualino V. Mastroianni

loading...