Dal Museo all’orto: Liceo Campanella e Don Milani alla riscoperta del territorio · LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Dal Museo all’orto: Liceo Campanella e Don Milani alla riscoperta del territorio

martedì 5 aprile 2016

locandina ortoLAMEZIA TERME (CATANZARO) – Dall’arte all’agricoltura, dalla riscoperta dei tesori della storia e dell’archeologia al contatto diretto con la natura e le sue risorse. Un pomeriggio all’insegna della riscoperta del territorio, quello organizzato dal Liceo Campanella di Lamezia Terme e dall’Istituto Comprensivo “Don Lorenzo Milani” in programma giovedì prossimo 7 aprile.

L’itinerario, che vedrà insieme docenti e studenti di alcune classi del Liceo Campanella e del Don Milani, inizierà alle 15.30 con la visita al museo archeologico lametino guidata da Giorgia Gargano, ispettore onoraria della Soprintendenza Archeologica della Calabria. Alle 17 studenti, docenti e genitori si ritroveranno sulle rive del torrente Niola, dove sarà presentato il progetto “ …Ad ascoltare mi ha insegnato il fiume…”: i docenti dell’istituto guidano gli studenti alla riscoperta del corso d’acqua che nasce ai piedi del Castello Normanno Svevo di San Teodoro, nell’ottica di una conoscenza sempre più approfondita del territorio e delle sue risorse naturali. Alle 17.30, nella sala polivalente dell’Istituto di Via Maggiordomo, sarà presentato il libro di Serena Bonura “L’orto dei bimbi”, una guida pratica per coinvolgere i bambini nella creazione di piccoli orti a scuola dove coltivare ortaggi ed erbe aromatiche. Dialogheranno con l’autrice la docente Michela Cimmino e la blogger  Ippolita Luzzo. Il pomeriggio si concluderà con una degustazione vegetariana a cura del Comitato Genitori dell’Istituto Don Milani.

“Questa iniziativa – spiega Giovanni Martello dirigente del Liceo Campanella e dell’Istituto Comprensivo Don Milano – si inserisce nel percorso che quotidianamente portiamo avanti nelle nostre scuole per far riscoprire ai nostri ragazzi, già dai primi anni, le risorse reali del nostro territorio: cultura, storia, ambiente, agricoltura, territorio. I falsi miti dell’ “industrializzazione forzata” o dello sfruttamento selvaggio delle risorse devono necessariamente cedere il posto a un modello di sviluppo sostenibile, di cui le nuove generazioni devono farsi promotrici. In questo senso, vorrei sottolineare il valore della continuità didattica tra le scuole, che ha già caratterizzato il progetto realizzato nei mesi scorsi per far riscoprire agli studenti le ricchezze del nostro museo diocesano. Come scuola vogliamo assumerci il compito di far innamorare di nuovo i nostri ragazzi della manualità, del saper fare, del contatto diretto con la natura che è sempre occasione di nuove scoperte e di crescita umana per la persona”.

L’evento di giovedì prossimo vede la collaborazione del Fai, della Libreria “Sagio Libri”, della condotta Slow Food di Lamezia Terme e dell’associazione Theodora.

loading...