Maltempo, il ciclone Zissi flagella l’Italia: è come un uragano di 1ª categoria, il peggio nelle prossime 24 ore · LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Maltempo, il ciclone Zissi flagella l’Italia: è come un uragano di 1ª categoria, il peggio nelle prossime 24 ore

domenica 28 febbraio 2016 - 17:15
Print Friendly, PDF & Email

ciclone-Zissi-1-640x378Il ciclone “Zissi” sta letteralmente flagellando l’Italia con la violenza di un uragano di 1ª categoria sulla scala Saffir-Simpson. I venti più forti tra Calabria e Sicilia:122km/h a San Pier Niceto, sui Peloritani nel messinese tirrenico, 100km/h a Savelli, nella Sila orientale in provincia di Crotone, ma anche 96km/h a Reggio Calabria, 87km/h a Messina e 81km/h a Palermo. Il vento sta provocando gravi danni in molte località. Mari agitati con forti mareggiate lungo i tratti di litorali esposti a sud/est e collegamenti compromessi con le isole. Lo scirocco sta facendo impennare le temperature verso l’alto in tutto il Paese, con valori tipicamente primaverili: +24°C a Palermo, +23°C a Messina e Reggio Calabria, +21°C a Salerno, +20°C a Napoli, +18°C a Bari, +16°C a Roma, +15°C a Trieste, +13°C a Verona. Attenzione alla tempesta di sabbia in risalita dalla Libia verso le regioni joniche. Intanto il pulviscolo giallastro proveniente dal nord Africa ha già invaso tutto il Paese.

Vento di scirocco a 115km/h: Reggio Calabria in ginocchio, città devastata

ciclone Zissi (2)Piogge torrenziali al Nord con picchi di oltre 150mmin varie località, tanta neve sulle Alpi. Ma il peggio arriverà nelle prossime ore, tra oggi pomeriggio e domani. Al Centro/Nord avremo un violentissimo passaggio temporalesco con piogge alluvionali tra oggi pomeriggio e domani sera a causa dell’arrivo del fronte freddo del ciclone “Zissi”, in avanzamento da ovest. Lentamente e gradualmente le temperature diminuiranno dopo il caldo scirocco che comunque continuerà fino a sera, da domani più freddo ma senza eccessi. Il maltempo sarà estremo nelle Regioni tirreniche e in tutto il Nord con possibili nubifragi e grandinate.

ciclone Zissi (1)Possibile nel pomeriggio la formazione di una violenta squall-line temporalesca nel mar Tirreno, diretta su Campania settentrionale, Lazio, Toscana e poi da lì in avanzamento verso nord/est. Continuerà a diluviare (e nevicare sui rilievi) in tutto il Nord. Al Sud da domani temperature in calo e piogge sparse specie nel basso Tirreno tra Campania e Calabria.

Meteoweb

loading...