Concluso il progetto REGIONALE Biblioteca Amica. A Lamezia oltre 400 studenti da tutta la Calabria per festeggiare i libri e la lettura · LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Concluso il progetto REGIONALE Biblioteca Amica. A Lamezia oltre 400 studenti da tutta la Calabria per festeggiare i libri e la lettura

martedì 17 novembre 2015

biblioteca_amica2LAMEZIA TERME (CZ) – Si è svolta oggi, martedì 17 novembre, presso il Teatro Grandinetti di Lamezia Terme la manifestazione di chiusura del progetto Biblioteca Amica, finanziato dall’Assessorato alla Cultura e Istruzione della Regione Calabria e coordinato dall’Istituto di Istruzione Superiore “L. Costanzo” di Decollatura, Soveria Mannelli e Lamezia Terme diretto da Antonio Caligiuri. Il progetto ha visto la collaborazione delle docenti Giuseppina Arcuri e Maria Teresa Sacco e delle collaboratrici esterne Daniela Costanzo ed Elisa Marasco.

La manifestazione si è aperta con i saluti del D.S. Caligiuri, che ha espresso grande soddisfazione sulla riuscita dell’iniziativa e ha incoraggiato studenti e insegnanti a proseguire un percorso che, affiancandosi ad esperienze come il progetto Gutenberg e Libriamoci, può rappresentare un’occasione di riscatto sociale e culturale per il nostro territorio. Daniela Costanzo ha in seguito illustrato tutte le attività svolte nel corso del progetto da parte delle 22 scuole coinvolte, quali la lettura di autori calabresi (Gioacchino Criaco, Domenico Dara, Sonia Serazzi, Francesca Chirico, Daniela Valente, Luca Mazzetti, Assunta Morrone, Ottavio Cavalcanti, Anna Maria Fabiano, Raul Maria De Angelis, Francesco Perri, Saverio Strati) e l’incontro con alcuni di essi, la promozione della lettura digitale attraverso la Rete Indaco e il Sistema Bibliotecario Regionale Calabrese e la partecipazione a concorsi letterari.
Elisa Marasco ha concluso presentando i dati statistici sull’indagine condotta su tutti gli alunni e i docenti delle scuole interessate per indagare l’esperienza della lettura in biblioteca e in privato. Da essa sono emerse percentuali incoraggianti sul consumo di libri e sull’utilizzo delle biblioteche scolastiche e civiche, anche se permangono situazioni di disagio culturale nei piccoli centri, spesso sforniti di biblioteche, e la lettura digitale è pratica ancora poco diffusa nelle scuole.

biblioteca_amica1Lo spettacolo, condotto da Luigi De Grazia, è stato animato dagli attori del blog collettivo ManiFest Valeria e Domenico D’Agostino, che hanno interpretato in chiave originale e coinvolgente alcuni brani delle opere lette dagli studenti, avvalendosi della collaborazione dell’associazione teatrale Scenari Visibili. A conclusione della giornata, il direttore editoriale di Rubbettino dott. Luigi Franco e il dirigente Caligiuri hanno premiato i vincitori dei due concorsi letterari indetti nell’ambito del progetto.

Per il concorso “Leggiamo la Calabria”, hanno riportato il primo posto gli alunni delle classi IVA e IVB dell’Istituto Comprensivo “Don Milani” di Lamezia Terme con un lavoro ispirato a Dura la vita da duro di Daniela Valente, mentre il secondo posto è andato agli alunni della III^B dell’Istituto Comprensivo di Delianuova (RC), che hanno presentato un video ispirato al romanzo Arrovescio di Francesca Chirico. Per il concorso “La biblioteca che vorrei…” si sono invece classificati al primo posto gli alunni della classe VB dell’Istituto Comprensivo di Torano-Lattarico (CS) e al secondo posto gli studenti della VA dell’Istituto “Don Milani-Sala” di Catanzaro. I vincitori hanno ricevuto collane di libri che andranno a incrementare la biblioteca di classe e di istituto.

Allo spettacolo è stata affiancata l’esposizione di tutte le opere realizzate per i due concorsi, caratterizzate da originalità creativa, capacità di riflessione critica sulle tematiche del concorso e sensibilità artistica. Nonostante l’entusiasmo dei ragazzi e il clima di festa, un pensiero è stato rivolto agli attentati di Parigi, osservando un minuto di silenzio in memoria delle vittime.

loading...