Asp Catanzaro, “Stare insieme a vivere meglio”, avviata promozione della salute delle persone anziane · LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Asp Catanzaro, “Stare insieme a vivere meglio”, avviata promozione della salute delle persone anziane

giovedì 15 ottobre 2015

Anziani-Attivi_Borgia-01CATANZARO – Prosegue l’azione  progettuale del distretto sociosanitario di Catanzaro Lido , diretto dal dr. Maurizio Rocca, nell’ambito della promozione del benessere delle persone non autosufficienti. In particolare, attraverso il progetto Home Care Premium, cofinanziato dall’Inps-ex Inpdap,  l’ASP di Catanzaro ha avviato un sistema di cura domiciliare che ha interessato ben 165 famiglie nel corso dell’annualità precedente e circa 130 per l’annualità in corso. Nell’ambito di questo progetto, nel comune di Borgia, località in cui si registra un elevato numero di beneficiari, parte una nuova sperimentazione.

“Con il nome Anziani attivi e solidali – precisa il responsabile del progetto del distretto catanzarese, il dirigente sociologo Franco Caccia – intendiamo mettere in campo nuove opportunità di incontro–relazione e partecipazione delle persone in cura con il progetto.  Come indicato dai moderni studi della geriatria e delle scienze sociali, anche quando le disabilità tolgono autonomia di movimento è importante  mantenere sempre un atteggiamento vitale per avere ancora qualcosa di bello e di interessante nella quotidianità. Per tali motivazioni, attraverso queste iniziative ci proponiamo di creare  opportunità perché  le persone escano da casa. Con il supporto  delle diverse figure messe a disposizione dal progetto, si punterà a coinvolgere le persone beneficiarie  nella realizzazione di attività concrete e fare diventare questo impegno parte integrante dei piani di cura predisposti per ogni beneficiario”.

Alla base di questa sperimentazione vi è l’idea di una condizione di benessere, fisico e psicologico, che richiede qualcosa in più rispetto all’uso delle pur necessarie terapie farmacologiche. Perché questa sperimentazione, pilota a livello regionale, possa raggiungere i risultati auspicati, è fondamentale la collaborazione di tutti i soggetti coinvolti: persone in cura, famiglie, associazioni del territorio e, soprattutto, l’amministrazione comunale. Il sindaco di Borgia, avv. Francesco Fusto, unitamente all’assessore ai servizi sociali, Leonardo Maiuolo ed al vice sindaco Riccardo Bruno, nel corso dell’incontro di avvio , hanno espresso l’orgoglio della comunità borgese per la scelta operata dal distretto di Catanzaro Lido ed hanno confermato la piena collaborazione per la migliore riuscita dell’importante progetto di promozione della salute. In tal senso sono stati già individuati dei locali comunali per gli incontri delle famiglie coinvolte e verrà fornito il supporto logistico per la migliore riuscita dell’iniziativa.

Sabato 10 ottobre, presso la sala convegni della scuola media, si è celebrato l’avvio di questa sperimentazione. Alla presenza di una nutrita rappresentanza di anziani in cura con il progetto Hcp ed assistenti familiari impegnati nelle attività domiciliari,  è stato proiettato il film “pranzo di ferragosto”. Dopo un costruttivo confronto sui temi del film, si è passati alla degustazione di prodotti realizzati dalle stesse nonne, insieme alle loro assistenti. Nei prossimi giorni si avvieranno le attività di coinvolgimento, in questa fase individuate nella cura di aiuole pubbliche, in momenti di ginnastica dolce, nella ricerca di foto e filmati su Borgia degli anni passati. Prende quindi avvio concreto un nuovo modo di promuovere la salute e di diffondere esempi di solidarietà intergenerazionale. Un nuovo approccio che, come recita lo slogan, “stare insieme aiuta a vivere meglio”, coinvolge l’intera comunità.

loading...