“Un defibrillatore per Falerna”, importante evento nella cittadina tirrenica · LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

“Un defibrillatore per Falerna”, importante evento nella cittadina tirrenica

giovedì 23 luglio 2015 - 22:00
Print Friendly, PDF & Email

imageFALERNA (CZ) – Un’iniziativa di profondo impatto sociale, animata da valori educativi. Tutto questo è stato “Un defibrillatore per Falerna”. L’evento ha avuto luogo nei giorni scorsi a Falerna Centro, presso il Polo Sanitario. L’appuntamento rappresenta il coronamento di una fruttuosa collaborazione tra la Pro Loco di Falerna ed il Suem 118 dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Catanzaro. Positiva cooperazione che ha consentito a 22 volontari falernesi di formarsi, in occasione del 1° corso “BLSD con
addestramento all’uso del defibrillatore per operatori di primo soccorsonon sanitari”, curato il 4 luglio scorso dal Direttore della Centrale operativa SUEM 118, affiancato dalla sua valida equipe di istruttori.

Ai volontari, che si sono resi disponibili, in caso di emergenza e qualora fosse richiesto, per l’utilizzo del defibrillatore, è stato attribuito un attestato di partecipazione.
Il dibattito, qualificato da autorevoli presenze e con finalità formative, è stato preceduto da un triangolare di calcio a 5, simbolicamente intitolato “La partita del cuore”, cui hanno partecipato rappresentative delle società sportive
“Five Falerna”, “A.S.D. Falerna” e “Costa del Lione”. Quest’ultimo team si è aggiudicato il torneo di solidarietà.
Il momento culminante è stato la donazione di un defibrillatore, da parte dell’Officina Cardamone alla Pro Loco, quale simbolo della comunità falernese tutta. L’Officina Cardamone, attività economica consolidata, operante sul mercato da più di 40 anni, ha manifestato un segno della sua sensibilità, oltre che profonda riconoscenza nei confronti della collettività: un’impresa che ha, nella sua mission, una chiara impronta sociale. Per tali ragioni, la Pro Loco ha consegnato nelle mani di Pietro Cardamone, legale rappresentante dell’azienda, una targa ricordo.
Il presidio salvavita, benedetto dal parroco di Falerna Centro don Michele Palmeri, è stato, quindi, collocato in apposita postazione, presso il Polo Sanitario di Falerna Centro. Grazie alla cooperazione tra la Pro Loco, l’A.S.P. ed un operatore privato, è stato compiuto un gesto di particolare importanza per un territorio disagiato, collocato a 550 metri sul livello del mare e lontano dai presidi ospedalieri. Un momento, quindi, di profonda condivisione e partecipazione, oltre che di informazione medico-scientifica. Non è mancato l’intrattenimento musicale, curato dai “Banditi di Tex”, tribute band dei Litfiba.
Ospiti della serata, il sindaco di Falerna e consigliere provinciale, Giovanni Costanzo; Eliseo Ciccone, Direttore della Centrale operativa Suem 118, A.S.P. di Catanzaro; Giuseppe Perri, commissario straordinario dell’A.S.P. di Catanzaro affiancato dal dirigente Giuseppe Romano; Domenico Ciliberto, Direttore di Unità Operativa – Suem 118 Ambito di Lamezia Terme. Per la Pro Loco, ampia rappresentanza del Direttivo, con in testa il presidente Giuseppe Ruberto ed il vice Fabio Menniti.

loading...