Notte prima degli esami…con un pizzico di follia per la vita! · LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Notte prima degli esami…con un pizzico di follia per la vita!

martedì 16 giugno 2015 - 22:26
Print Friendly, PDF & Email

IMG_9876.JPGNotte prima degli esami. Da quando Antonello Venditti ha scritto questa canzone, non c’è stato un maturando negli ultimi 30 anni che non l’abbia ascoltata la sera prima degli esami di maturità.

I tempi sono cambiati, i ragazzi pure, tanti valori sono andati in crisi e la società anche.
Ma questa notte, nonostante le evoluzioni, resta magica, misteriosa, “poetica”.
La notte prima degli esami segna un passaggio, una transizione: d’ora in poi sarà tutto diverso, cambia il modo di vivere e cambiano le responsabilità. Parlando di transizioni penso a quei programmi che permettono di realizzare piccoli montaggi delle fotografie (a migliaia) che abbiamo sui nostri smartphone. Ecco, ci sono svariate transizioni che permettono di passare da una foto all’altra, e di solito viene messo in sottofondo anche una bella canzone.
La notte di maturità non è altro che questo: ognuno sceglie le transizioni piu adatte e ci mette la colonna sonora che rispecchia se stesso. Il resto è la vita!

Gli esami di maturità proiettano gli adolescenti verso un futuro incerto ma ricco di sogni. È un momento in cui, per la prima volta davvero, un giovane si chiede cosa voglia fare da grande. Il lavoro, l’università, la carriera militare magari. E forse anche nulla.
Ognuno sceglie la propria transizione, c’è chi azzecca subito quella giusta, chi invece fa scelte sbagliate e ci impiega di più per trovare la sua strada.
L’essenziale è provare e seguire il proprio istinto, il proprio cuore, la follia.
Del resto, quando smanettiamo con le foto non facciamo la stessa cosa? Proviamo fin quando siamo soddisfatti del risultato.

Cari ragazzi, l’augurio da parte del nostro giornale e quello personale di chi scrive: niente paroloni. La filosofia lasciamola ai professori. Fate ciò che vi piace, seguite i vostri sogni, anche se vi sembrano impossibili. E non dimenticate di far prevalere sempre quel pizzico di follia che renderà più bella ed effervescente la vostra vita. Tutto il resto…è noia!
In bocca a lupo!

Candida Maione

loading...