Martedì 9 incontro “La Resistenza radice della nostra Democrazia” · LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Martedì 9 incontro “La Resistenza radice della nostra Democrazia”

sabato 6 giugno 2015 - 21:24
Print Friendly, PDF & Email

(null)LAMEZIA TERME (CZ) – Martedì 9 giugno presso il Palazzo Nicotera, con inizio alle ore 18,30, il terzo appuntamento del progetto “La Resistenza radice della nostra Democrazia” elaborato e proposto dal Centro in occasione del 70° anniversario della Liberzione d’ Italia, con una Tavola Rotonda dal titolo “Due calabresi, un costituzionalista e un ministro agli albori della Repubblica”.

Una occasione per ricordare la vita e l’opera dell’on. prof Costantino Mortati (DC) e dell’on. avv. Fausto Gullo (PCI). Interverranno: l’on. Rosario Chiriano – già Presidente del Consiglio Regionale e Parlamentare DC, Giuseppe Valentino – Segretario Provinciale della CGIL e Costantino Fittante, già Conigliere Regionale e Parlamentare PCI.
Mortati e Gullo sono stati due Parlamentari calabresi eletti all’Assemblea Costituente che hanno partecipato fattivamente all’elaborazione della Carta Costituzionale, facendo parte della Commissione dei 75.
Mortati, figura di giurista tra i più apprezzati, è stato anche impegnato assieme al prof. Concetto Marchese, latinista di fama, alla stesura definitiva del testo. Gullo, dopo una breve parentesi di Membro della Commissione dei 75, è stato nominato Ministro dll’Agricoltura e a lui si devono i primi decreti di assegnazione ai braccianti poveri delle terre incolte. Atti che hanno dato avvia alla fini del latifondo e segnato l’entrata in campo da protagonisti di grandi masse di contadini e braccianti nella vita democratica del nostro Paese.
Le due precedenti iniziative sono state: una conversazione con il prof. Brunello Mantelli – Docente dell’Unical e con il giornalista Pantaleone Sergi; la proiezione agli alunni delle Scuole superiori del docufilm “Anna, Teresa e le resistenti” del giovani regista calabrese Matteo Scarfò preceduta da una breve lezione del prof. Antonio Bagnato”.

loading...