Ospedali di montagna: riunione a Catanzaro presieduta da Oliverio · LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Ospedali di montagna: riunione a Catanzaro presieduta da Oliverio

mercoledì 13 maggio 2015

CATANZARO – Si è tenuto nel pomeriggio di ieri, presso la sede della presidenza della Regione, un incontro sugli ospedali di montagna presieduto dal Governatore Mario Oliverio, con la partecipazione del presidente del Consiglio regionale Antonio Scalzo, del Commissario al Piano di Rientro ing. Scura, del Commissario dell’ Asp di Cosenza Filippelli.

All’ incontro hanno preso parte i sindaci ed i rappresentanti dei comuni di montagna: San Giovanni in Fiore, Serra San Bruno, Soveria Mannelli, Acri.

“Ci è sembrato opportuno – ha detto Oliverio, introducendo la riunione – affrontare uno dei più importanti nodi, insieme a quello degli ospedali di confine, della riorganizzazione del sistema sanitario calabrese che, se vuole risorgere deve superare, una volta per tutte, la cultura dei pennacchi e dei localismi e guardare alla soluzione dei problemi concreti che affliggono i nostri territori e le nostre popolazioni per quanto riguarda il diritto alla cura e la salvaguardia della salute. Il punto è vedere come, attraverso il confronto, dentro una programmazione regionale e in direzione della riqualificazione dei servizi, si possa partire dal territorio, tenendo conto delle condizioni specifiche e offrendo servizi che garantiscano i livelli essenziali di assistenza e sistemi di sicurezza quanti vivono nelle zone montane, che non sono cittadini di serie B e hanno gli stessi diritti di quanti vivono in altre aree della Calabria”.

“In questi anni – ha aggiunto Oliverio – abbiamo assistito ad una lenta e drammatica spoliazione dei servizi in questi territori, favorendo un processo di abbandono degli stessi. Ora bisogna rimettere la questione sul binario della concretezza, guardando al merito e costruendo un modello organizzativo unitario che risponda pienamente ai bisogni dei territori e favorisca la deospedalizzazione”.

Il presidente Scalzo, dal canto suo, ha totalmente condiviso quanto affermato dal presidente Oliverio, sottolineando il fatto che il sistema universitario è una grande risorsa che deve essere integrato all’interno del sistema sanitario calabrese.

Il Commissario Scura, pur non ritenendo esaustivo l’incontro, ha confermato la propria disponibilità ad integrare la proposta di rete ospedaliera già decretata, interfacciandola con la futura proposta di rete territoriale, dopo aver analizzato a fondo una realtà che non può essere lasciata a se stessa, senza cure ed assistenza sanitaria.

Vivo apprezzamento, infine, è stato espresso dai sindaci presenti per il metodo concertativo inaugurato dal presidente Oliverio. I primi cittadini hanno dato, inoltre, piena disponibilità ad avanzare una propria proposta da valutare al tavolo in un prossimo incontro con il Governatore ed il Commissario.

Concludendo i lavori, Oliverio ha affermato: “I servizi dovranno essere al primo posto: bisogna costruire una rete integrata tra i diversi attori del sistema sanitario (ospedale, territorio, servizi domiciliari), va predisposto un piano di investimenti per l’acquisto di nuove attrezzature, vanno riorganizzate le risorse umane privilegiando merito e nuove professionalità”.

Al termine dell’incontro è stata fissata una nuova riunione con i sindaci degli ospedali di confineper lunedì prossimo presso la presidenza della giunta regionale.

loading...