Celebrato nella Chiesa del Rosario il precetto pasquale degli studenti del Liceo Campanella · LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Celebrato nella Chiesa del Rosario il precetto pasquale degli studenti del Liceo Campanella

giovedì 26 marzo 2015

precetto_pasquale_3LAMEZIA TERME (CZ) – Quasi 1000 studenti del Liceo Campanella hanno partecipato questa mattina alla celebrazione del “precetto pasquale” nella Chiesa del Rosario, vivendo un momento di preghiera e di festa a pochi giorni dalla Pasqua. L’iniziativa, voluta dal Comitato Studentesco, si inserisce nel percorso di collaborazione tra l’istituto superiore diretto da Giovanni Martello e la sezione lametina dell’ Unitalsi che ormai da diversi anni offre agli studenti la possibilità di accompagnare gli ammalati al Santuario di Lourdes in un itinerario di fede e solidarietà guidato dalle docenti di religione Maria Pileggi, Lucia Paola e Rosa Palazzo.

La Pasqua come evento cristiano che parla a tutti gli uomini; un messaggio di speranza che parla a tutte le persone di buona volontà e incoraggia a farsi promotori di una cultura della vita, testimoni credibili dell’amore di Cristo per ogni uomo. E’ questo lo spirito della celebrazione vissuta dagli studenti del Campanella che, insieme ai docenti e al personale della scuola, hanno animato la S. Messa celebrata da Don Isidoro di Cello con i canti e l’ organizzazione dell’ offertorio. Gli studenti hanno partecipato all’iniziativa di questa mattina con piccoli gesti di solidarietà, raccogliendo nei giorni scorsi i generi alimentari presentati all’altare durante l’offertorio.

“Rivedo in voi quegli stessi giovani ai quali nel 2000 parlò San Giovanni Paolo II durante il Giubileo della Gioventù e ai quali affidò una missione importante: essere sentinelle del mattino in questo terzo millennio”, ha affermato nell’omelia Don Isidoro esortando gli studenti “a vivere ogni giorno nello spirito della Pasqua, a essere annunciatori e testimoni del grande annuncio pasquale: Cristo è Risorto, l’Amore e la Speranza sono più forti del male, delle tristezze della vita, della rassegnazione”. Il sacerdote ha indicato a docenti e studenti le immagini bibliche del lievito e del sale “che suggeriscono come vivere la nostra vocazione e anche il vostro impegno nella scuola: mettercela tutta sempre con umiltà, discrezione, consapevoli che è Dio che opera grandi cose nella nostra vita”.

loading...