Francesco Grandinetti annuncia per giovedì l’avvio del Comitato Cento Candele · LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Francesco Grandinetti annuncia per giovedì l’avvio del Comitato Cento Candele

martedì 10 marzo 2015 - 18:38
Print Friendly, PDF & Email

grandinetti_presidente2LAMEZIA TERME (CZ) – “Durante la manifestazione “Cento Candele” in Piazza Mazzini organizzata in segno di solidarietà verso l’imprenditore Luigi Conetta suicidatosi a causa delle pressioni da parte di Equitalia e delle Banche abbiamo avviato il progetto attraverso il quale si formerà un comitato per recepire le istanze degli imprenditori in difficoltà con Equitalia e le Banche e portarle a conoscenza della classe “politica romana” molto spesso distante dai problemi quotidiani dei più, al fine di trovare le migliori e più adatte soluzioni”.

Ad affermarlo è il Presidente del Consiglio Comunale Francesco Grandinetti. “Molte difficoltà delle imprese e di conseguenza delle famiglie sono da annoverare a situazioni che potrebbero essere risolte, se solo si conoscessero le reali difficoltà delle persone ma che non vengono neanche prese in considerazione per mancanza di idee, e proposte. Questo tavolo si riunirà giovedì 12 alle ore 16,30 presso la presidenza del consiglio in Via Perugini.

Hanno aderito: Confesercenti, Confcommercio, CNA, Confartigianato, Coldiretti, CIA, Confagricoltura, Confindustria, Cicas, Lega Cooperitiva Calabria. Sono altresì invitati a partecipare imprenditori, associazioni di categoria che dovessero essere stati esclusi involontariamente dall’invito.

Ci sono molti problemi: che senso hanno ad esempio gli interventi di immissione di liquidità (quantitative easing di Mario Draghi) di 60.000.000.000 al mese se rimangono inalterati i vincoli di rating per dar credito alle imprese? Chi ha più bisogno di liquidità in questo momento sono proprio le imprese che sono in difficoltà e che pertanto a causa del rating non possono avere concesso il credito. Così anche il modus operandi di Equitalia e di chi gli impartisce le direttive avrebbe bisogno di essere rivisto in un momento cosi grave di crisi economica del paese. Per tutto ciò la politica, le istituzioni, le associazioni di categoria non possono rimanere impassibili lasciando che tutto scorra senza nessun impegno costruttivo da parte loro. Tutti dovrebbero ricordare che se le imprese non investono, ma addirittura chiudono, la disoccupazione aumenterà a dismisura e con essa la disperazione delle famiglie. Il comitato si prefiggerà di dare ogni aiuto concreto possibile alle persone in difficoltà che lo richiedessero”.

loading...