Lettera aperta al sindaco: “Sant’Eufemia dovrebbe essere il fiore all’occhiello di Lamezia, invece…” · LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Lettera aperta al sindaco: “Sant’Eufemia dovrebbe essere il fiore all’occhiello di Lamezia, invece…”

mercoledì 4 marzo 2015 - 15:12
Print Friendly, PDF & Email

giochi_santeufemia2LAMEZIA TERME (CZ) – “Gentile Sindaco, sono una sua concittadina residente nel quartiere Sant’Eufemia. Nello specifico ho la fortuna di abitare in una zona “nuova”, dove al contrario del resto di Sant’Eufemia, funzionano i lampioni, le case hanno un aspetto curato, non circolano prostitute e i magazzini non sono affittati solo a cinesi che ne fanno ingrossi di ogni tipo di merci accatastando per le strade cartoni e bloccando la circolazione con i loro furgoni e con i tir che caricano e scaricano merce ad ogni ora del giorno e della notte.

Sì, mi ritengo fortunata ad abitare in una zona di Sant’Eufemia non contaminata dal degrado che contraddistingue questo quartiere. Sant’Eufemia dovrebbe essere il fiore all’occhiello di Lamezia, collocata fra la stazione principale, lo snodo autostradale chiave dell’intera regione e il maggiore aeroporto della Calabria nonché uno dei più importanti del centro sud d’Italia. Sant’Eufemia dovrebbe essere un quartiere curato, privo di case fatiscenti risalenti all’epoca fascista, disabitate e circondate da rovi e da lampioni fulminati, le prostitute non dovrebbero svolgere indisturbate la loro attività sotto gli occhi dei passanti che arrivano e partono dalla Stazione Centrale proprio nel piazzale della vecchia locomotiva appena ristrutturata, soprattutto l’amministrazione comunale non avrebbe dovuto permettere l’invasione massiccia da parte di ingrossi cinesi di tutti i magazzini adiacenti la stazione che hanno spazzato via negozietti, bar, supermarket.

giochi_santeufemia1Sant’Eufemia, biglietto da visita della nostra città, appare ai visitatori squallida, sporca, insicura. La zona dove risiedo invece è una piccola isola felice, con villette e palazzine di recente costruzione, giardini privati e un parco giochi dedicato a bambini da 0 a 12 anni. Il parco giochi di cui parlo è il parco di Via Giorgio Pinna, situato di fronte le palazzine popolari non lontano dalla chiesa di San Giovanni Battista. Purtroppo anche il bel parco giochi è vittima dalla scorsa estate della noncuranza da parte dell’amministrazione comunale e sta progressivamente cadendo anch’esso nel degrado che caratterizza Sant’Eufemia. Le giostrine non vengono manutenute, alcune che sono state rubate o portate via dalla scorsa estate non sono più state riacquistate o rimesse al loro posto, altre rotte non sono mai state riparate, sono presenti buchi a terra con tubi che fuoriescono dal terreno, la pavimentazione risulta pericolante… Potrei continuare ma ho allegato alcune foto scattate ieri pomeriggio che sono più eloquenti di mille parole.

Concludo chiedendo a lei, sindaco, un intervento immediato al parco di Via Giorgio Pinna per garantire la sicurezza dei nostri bambini, che rappresentano il futuro della nostra città. La invito ad impegnarsi nella lotta contro il degrado che affligge il quartiere Sant’Eufemia.

Cordiali saluti

LETTERA FIRMATA

loading...