Centro Antiviolenza Demetra organizza convegno “contro la violenza di genere” · LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Centro Antiviolenza Demetra organizza convegno “contro la violenza di genere”

martedì 3 marzo 2015

palazzo_nicoteraLAMEZIA TERME (CZ) – Venerdì 6 marzo 2015 a Palazzo Nicotera, sede della Biblioteca Comunale, il Centro Antiviolenza di Lamezia Terme “Demetra” organizza un convegno “contro la violenza di genere”. Il convegno è realizzato con il contributo e il sostegno del Comune, della Regione e di una serie di associazioni e realtà sociali cittadine.

Ai lavori, che saranno aperti da un saluto del Sindaco Gianni Speranza e moderati dal giornalista Gianfranco Manfredi, prenderanno parte Rosa Andricciola – Presidente Commissione Pari Opportunità Comune Lamezia, Barbara Borelli – magistrato tribunale Lamezia, Mario Catalano – Direttore generale ff.. Asp Catanzaro, Caterina Ermio – Presidente nazionale Aidm , Anna Fazzari – Psicologa presidente Cles Onlus, Luisa Latella – Prefetto di Catanzaro, Milena Liota – Assessore Comune Lamezia, Doris Lo Moro – Senatore e Magistrato, Stefania Mendicino – Avvocato presidente Aiaf, Elena Morano Cinque – Presidente Comm. Pari Opportunià Provincia Catanzaro, Mario Oliverio – Presidente Regione Calabria, Don Giacomo Panizza, Antonio Scalzo – Presidente Consiglio Regionale, Flora Sculco – Consigliere regionale, Renata Tropea – Medico Pronto Soccorso Lamezia, Percorso Rosa – Presidente Aidm Lamezia, Maria G. Ventriglia – Sostituto Commissario P.S. Lamezia.

Il progetto “DEMETRA”, del Comune di Lamezia Terme, consiste nella creazione di uno spazio di ascolto, di condivisione e di sostegno per le donne e le persone che subiscono violenza, nel rispetto della segretezza e dell’anonimato, nella costruzione di percorsi individualizzati e personalizzati per aiutare le donne ad uscire dalla situazione di violenza e a riappropriarsi della propria vita, nell’offerta di supporto psicologico, consulenza legale e medica e nel lavoro di rete con le istituzioni e i servizi del territorio per un affiancamento della donna in difficoltà. Nell’ambito del progetto è stato attivato un numero verde (800550403) a disposizione dell’utenza 24 ore su 24, inoltre le operatrici di sportello possono essere contattate al n. telefonico 0968/207604.

Il Centro d’Ascolto Demetra, localizzato presso il Comune di Lamezia Terme, sede dell’Ufficio Servizi Sociali, Corso Numistrano, attualmente sta lavorando su base volontaristica, mantenendo lo sportello attivo circa tre volte a settimana (martedì, giovedì e venerdì) nell’attesa, auspicabile, di un nuovo finanziamento regionale che consentirà di proseguire le attività di sportello e di integrarle con attività informativa, formativa e promozionale nelle diverse aree territoriali, coinvolgendo i cittadini e le organizzazioni ivi presenti. Il progetto è realizzato dal Comune di Lamezia Terme in qualità di capofila del partenariato, dall’A.S.P. di Catanzaro, dall’Associazione Mago Merlino, dall’Associazione Comunità Progetto Sud, dall’Associazione Italiana “Donne Medico” (AIDM), dall’Associazione Italiana Avvocati per la Famiglia e per i Minori (AIAF Calabria), dal Centro Lametino di Educazione Sociale Associazione ONLUS (CLES) e dall’Associazione Rinascita del Mediterraneo ONLUS. Il progetto ha nel corso del tempo esteso l’azione di supporto psicologico, consulenza legale e medica del Centro Antiviolenza “Demetra” anche ad altre realtà locali quali il Comune di Pizzo e il Comune di Serrastretta. In particolare, lo sportello d’ascolto, garantendo il diritto all’anonimato e alla riservatezza, prevede l’accoglienza in sede con sostegno psicologico e sociale, oltre che, nei casi in cui siano richieste, una consulenza legale e medica ed un aiuto da personale qualificato sulle problematiche della violenza di genere. Dai dati raccolti, nell’ultimo periodo di riferimento (anno solare 2014) il centro ha trattato 44 casi. Il contatto con lo sportello è avvenuto per il 50% numero verde, 36% contatto diretto allo sportello, il restante 14 % da altri enti istituzionali, forze dell’ordine e il numero 1522 . Tra le diverse tipologie di violenze esistenti la più frequente è quella fisica, effettuata tra le mura domestiche, in situazioni di reiterati episodi di violenza. E’ emersa una prevalenza di donne che accedono al servizio di nazionalità italiana (75%). Il 25% delle donne rientra nella fascia età 31-40; 11% fascia età 41-50; 5% circa fascia età 18-25; purtroppo il 47% del dato non è conosciuto. Nel Luglio 2014 il Centro Antiviolenza Demetra ha avuto il parere positivo per il collegamento al numero di pubblica utilità 1522, promosso dal Dipartimento per le Pari Opportunità, che offre un servizio di accoglienza telefonica multilingue e attivo 24h/24 per 365 giorni l’anno rivolto alle vittime di ogni forma di violenza. E’ un servizio che ha come scopo quello di estendere e rafforzare questa capacità di accoglienza e sostegno nei confronti delle vittime di violenza di genere e stalking. Il servizio telefonico 1522 rappresenta lo snodo operativo delle attività di contrasto alla violenza di genere e stalking, ponendosi alla base della metodologia del lavoro “di rete”, assume il ruolo di strumento tecnico operativo di supporto alla Rete NazionaleAntiviolenza. La rete è pensata soprattutto per recepire e diffondere a livello nazionale le azioni realizzate dalle reti antiviolenza a livello locale chiamate a contrastare il fenomeno della violenza di genere garantendone, al contempo, i necessari raccordi tra le Amministrazioni Centrali competenti nel campo giudiziario, sociale, sanitario, della sicurezza e dell’ordine pubblico.

loading...