Sacal incontra la Commissione delle attività produttive del Comune di Lamezia · LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Sacal incontra la Commissione delle attività produttive del Comune di Lamezia

venerdì 7 novembre 2014 - 15:47
Print Friendly, PDF & Email

sacal_logoLAMEZIA TERME (CZ) – Si è svolto negli uffici direzionali della Sacal un incontro di lavoro tra Massimo Colosimo e Pierluigi Mancuso, rispettivamente presidente e direttore generale della Società di gestione dell’Aeroporto di Lamezia Terme, e i consiglieri della Commissione delle Attività produttive del Comune di Lamezia Terme guidata dal presidente Eugenio Carnovale.

La riunione, ha avuto come obiettivo quello di coinvolgere la Commissione sulle nuove prospettive di sviluppo dello scalo le cui ricadute interesssano anche il tessuto produttivo lametino. Presenti all’incontro anche il presidente del Consiglio comunale, Francesco Grandinetti, Mario Benincasa, Teresa Benincasa, Carolina Caruso, Gabriella De Sensi e, per Sacal, la responsabile dell’aviation marketing, Tiziana Ferragina, la responsabile dell’area Controllo di gestione, Veruska Pino.

Durante il cordiale colloquio è stato analizzato lo scenario competitivo attuale rispetto la crescita dell’Aeroporto di Lamezia in termini di volumi di traffico passeggeri. Negli ultimi nove mesi dell’anno in corso, lo scalo ha registrato un incremento passeggeri del 10% a fronte di una media nazionale del 4%. A determinare tale performance soprattutto il periodo estivo: nel mese di giugno lo scalo lametino ha registrato una crescita del volume passeggeri, rispetto allo stesso mese dell’anno precedente, del 13,1%, a luglio +10% e ad agosto ha registrato un traffico passeggeri pari al 13,28% in più rispetto allo stesso mese del 2013.

Infine, ai componenti della Commissione sono state illustrate le strategie di sviluppo aviation mirate a un’ulteriore crescita dello scalo attraverso l’incremento dei voli, alle iniziative per attirare nuovi vettori sullo scalo, alla ricerca di nuovi mercati da esplorare, nuove rotte verso l’Est europeo e il Nord Africa ma, soprattutto, finalizzate alla destagionalizzazione dei flussi turistici con evidenti ricadute sul territorio.

loading...