“Senza servizio Trasfusionale l’ospedale chiude”, sabato conferenza stampa convocata dal Comitato “Salviamo la Sanità nel lametino” e dal Tribunale dei Diritti del Malato · LameziaClick LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

“Senza servizio Trasfusionale l’ospedale chiude”, sabato conferenza stampa convocata dal Comitato “Salviamo la Sanità nel lametino” e dal Tribunale dei Diritti del Malato

ospedale-lamezia-new2_sLAMEZIA TERME (CZ) – “Senza Servizio Trasfusionale il nostro ospedale chiude”. Lo gridano a gran voce gli esponenti del Comitato “Salviamo la Sanità nel lametino” e del Tribunale dei Diritti del Malato.

“Non vi è, infatti, nessuna possibilità di sviluppo e di ripresa di una sanità pubblica a Lamezia – si legge nella nota – con il servizio trasfusionale chiuso dalle 14.00 alle 8.00 del giorno successivo. Le prestazioni si limiteranno perché i cittadini non si sentiranno in “sicurezza”.

E non sarà nemmeno lontanamente possibile pensare che un ospedale senza Servizio Trasfusionale possa proporsi per qualunque funzione nuova e, meno che mai, come HUB della Rete Trauma regionale.

Ora la parola deve passare alla Autorità Giudiziaria – ancora la nota – visto che la denuncia che il Comitato Salviamo la Sanità del Lametino aveva rivolto al Commissario Pezzi non ha avuto ascolto e che in proposito l’ex Direttore Generale Mancuso aveva annunciato una sua denuncia, parlando di malandrini, fatture gonfiate e trame contro il Servizio Trasfusionale.

La Città ha diritto di sapere – prosegue la nota – perché ci viene calata una decisione così grave, tagliando un reparto che, ancora oggi, è il secondo nella Regione per la raccolta di sangue ed il primo nella Regione per la consegna di plasma all’industria e che esso negli ultimi dieci anni ha ceduto al resto della Regione 36.000 unità di sangue.

Non si conoscono appieno e sono comunque gravi le motivazioni che Commissario e Sub-commissario alla Sanità avrebbero fornito al Sindaco in un incontro a cui non hanno voluto che partecipassero le associazioni.

Sono motivazioni che deriverebbero dalla relazione che è stilata dalla Commissione per l’Accreditamento dopo la visita ispettiva del 2 settembre e nella quale, se le notizie fossero confermate, sembrerebbero esserci delle gravi falsità sulle attività di gestione del nostro Servizio Trasfusionale raccolte senza i dovuti controlli da ispettori che hanno operato in marcato e palese conflitto di interesse, avendo già in partenza predisposto alcune condizioni che inevitabilmente portavano all’annessione a Catanzaro del Servizio Trasfusionale di Lamezia”.

Il Comitato Salviamo la Sanità del Lametino ed il Tribunale del Diritto del Malato indicono, quindi, per sabato 18 ottobre alle ore 10 davanti al Tribunale una pubblica conferenza stampa su “La chiusura del Servizio Trasfusionale ed il destino dell’Ospedale di Lamezia”, pronti, alla fine, anche ad azioni eclatanti.

All’iniziativa invitano il Commissario Generale Pezzi e il Sub-commissario Urbani, il dr. Catalano reggente dell’ASP, Sindaco, assessore alla Sanità, Presidente del Consiglio Comunale e tutti i Consiglieri Comunali di Lamezia, i Sindaci del comprensorio, il Presidente della Provincia e i Consiglieri Provinciali, gli onorevoli Lo Moro e Galati, i consiglieri regionali Scalzo, Magno e Talarico, tutti i Candidati a Presidente nelle prossime elezioni regionali, il Primario del Servizio Trasfusionale e tutti i medici dell’Ospedale, le Organizzazioni Sindacali, le altre associazioni che si occupano di sanità e tutti i cittadini.

Commenta

loading...