Riparte per il sesto anno consecutivo “Diversamente a… mare”, il progetto di turismo accessibile del Comune di Lamezia Terme · LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Riparte per il sesto anno consecutivo “Diversamente a… mare”, il progetto di turismo accessibile del Comune di Lamezia Terme

martedì 1 luglio 2014 - 16:42
Print Friendly, PDF & Email

imageLAMEZIA TERME (CZ) – Anche quest’anno riparte, per il sesto anno consecutivo, “Diversamente a… mare”, il progetto del Comune di Lamezia Terme di turismo sostenibile, tutela del territorio, sostegno e accompagnamento a disabili ed anziani per la fruibilità di spiagge e mare.L’Amministrazione comunale ha reso noto sul sito internet, www.comune.lamezia-terme.cz.it, l’avviso pubblico per la partecipazione al progetto finalizzato ad assicurare il superamento di impedimenti a persone diversamente abili e a tutti coloro che hanno difficoltà motorie, predisponendo l’accessibilità e l’assistenza in spiaggia e favorendo lo sviluppo del “turismo accessibile”.

L’iniziativa è partita, ormai sei anni fa, con un servizio minimo di accoglienza per le fasce più deboli, nell’ottica di una migliore fruibilità non solo della spiaggia, ma anche del mare nelle aree pubbliche a più alta frequenza con l’acquisto e l’utilizzo di 3 carrozzine adatte per il trasporto di disabili ed anziani che diversamente dagli altri hanno difficoltà nell’attraversare la spiaggia e nell’entrare in acqua date in gestione a operatori di una cooperativa sociale. Il servizio si è arricchito nelle sue riproposizioni con ulteriori iniziative rivolte alla sensibilizzazione dei bagnanti e frequentatori dei lidi, effettuato con la presenza di nove operatori che accanto alle attività di accompagnamento, hanno realizzato interventi di sensibilizzazione ambientale e di informazione sulla raccolta differenziata dei rifiuti. Queste ultime attività sono state realizzate con il supporto di tre volontari. L’iniziativa conferma la sua validità considerata la forte crescita di richieste di accompagnamento rispetto all’anno di inizio nel 2009 (647 accompagnamenti) giunti nel 2013 ad un totale di 3946.

La realizzazione del progetto “Diversamente a mare”, che nel 2014 è al suo sesto anno di vita, sarà attuata con l’affidamento del servizio a una cooperativa sociale di tipo A selezionata con avviso pubblico.

La cooperativa prescelta svolgerà servizio di accoglienza e accompagnamento in spiaggia e in acqua con l’ausilio di carrozzine speciali (capaci di arrivare fin dentro il mare) mediante operatori specializzati che presteranno servizio su 3 postazioni allestite sul litorale lametino nelle località Marinella, Ginepri e Cafarone dalle 9.00 alle 19.00, tutti i giorni nei mesi di luglio e agosto. Inoltre gli operatori, forniranno un servizio di assistenza ai cittadini in caso di piccoli incidenti con un kit sanitario di pronto intervento. I volontari, inoltre, saranno impegnati anche in iniziative di sensibilizzazione sulle tematiche ambientali e la valorizzazione del territorio, anche con laboratori sul riuso di materiali riciclabili.

La scadenza di presentazione delle domande, per le cooperative presenti sul territorio lametino interessate a partecipare, è fissata per il 4 luglio 2014 entro le ore 12.

“Da sempre – ha commentato il sindaco di Lamezia Terme, Gianni Speranza – l’Amministrazione è impegnata nell’abbattimento di tutte le barriere. Questo è un progetto di cui siamo orgogliosi che viene portato avanti con successo già da sei anni e che consente una completa fruibilità delle spiagge anche alle persone diversamente abili. Un servizio innovativo che ha incontrato l’interesse dei cittadini lametini, e non solo, persone che, grazie al nostro progetto, hanno potuto vivere serenamente un periodo di riposo al mare insieme ai loro cari. Tra l’altro il successo dell’iniziativa è testimoniato dalla richiesta di informazioni che arrivano anche da altre regioni e che individuano la città di Lamezia come un punto di riferimento importante per il turismo sociale”.

 

loading...