Sintal e Camera Penale, scarso risalto a problematiche comparto giustizia · LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Sintal e Camera Penale, scarso risalto a problematiche comparto giustizia

mercoledì 4 giugno 2014

tribunale_lameziaLAMEZIA TERME (CZ) – “Nella nostra città si continua a dare scarso risalto alle problematiche effettive del territorio ed in particolar modo a quelle legate al comparto giustizia.”Si esprimono così il Comitato Civico SINTAL e la Camera Penale di Lamezia Terme, rispettivamente a mezzo dell’avv. Cesare Materasso e dell’avv. Francesco Pagliuso.

“Esistono problematiche molto importanti e complesse che riguardano una forte carenza di organico di Magistrati e personale amministrativo nel Tribunale cittadino, nonché problematiche inerenti la questione ancora aperta di una chiusura del carcere cittadino, chiuso di fatto ma senza un provvedimento ( decreto) Ministeriale di soppressione e si convoca un consiglio comunale per discutere della carenza di organico nella Procura antimafia di Catanzaro”. Proseguono Materasso e Pagliuso, nel dire che “sicuramente tale tematica riveste una pregnante importanza, ma pur tuttavia esistono delle problematiche sociali prioritarie e di immediato impatto per la Città di Lamezia Terme, che non possono e non devono comunque essere dimenticate e/o poste in secondo piano”.

Gli avv.ti Materasso e Pagliuso, chiedono ancora una volta, nell’interesse di questa Città e di questo territorio, “un intervento forte delle istituzioni comunali e non solo per le dette problematiche: carenza organico Tribunale di Lamezia Terme e soppressione carcere cittadino, atteso che le stesse costituiscono a tutt’oggi una gravissima priorità per l’esigenza giustizia in Città”. L’avv. Materasso, ancora evidenzia che “si sta accettando una chiusura del carcere pur senza avere ad oggi un formale decreto di soppressione, dimenticando, tra l’altro, il disagio di tutti gli agenti e di tutto il personale che era in servizio nel nostro carcere cittadino. Solo la Camera Penale, sta continuando a mantenere vivo uno stato di agitazione su tali tematiche, con uno sciopero ad oltranza dalle udienze penali”.

Concludono Materasso e Pagliuso, evidenziando che “se si convoca un consiglio comunale ( 7-10 giugno) per discutere di tematiche legate a disfunzioni della Procura di Catanzaro, non si può e non si deve tralasciare anche quelle che sono le acclarate ed ataviche problematiche delle carenze degli uffici cittadini: Procura e Tribunale di Lamezia Terme e carcere cittadino”.

loading...